1 Gennaio 2008

CLOUD

consulenza

VIMATECH realizza siti web  dinamici e blog tematici, scalabili e personalizzati sulle proprie esigenze, utilizzando i principali sistemi di gestione dei contenuti CMS come Joomla e WordPress. L’aggiornamento dei contenuti può essere gestito dall’utente finale con apposite interfacce, senza necessariamente conoscere linguaggi di programmazione web.

 

 

I costi indicativi di un progetto web basati su dati di mercato si possono riassumere sulle seguenti voci :

 

STRUTTURA

Sito Web Base (5 pagine) €500
Configurazione Multilingua €100
Sezione News €50
Galleria Fotografica €50
Pacchetto Pagine Aggiuntive (fino a 10) €200

 


CONTENUTI

5 Contenuti €100
10 Contenuti €150

 


GRAFICA

Logo Personalizzato Semplice €100
Logo Personalizzato Complesso €300

 


OTTIMIZZAZIONE MOTORI DI RICERCA

SEO On-Site €500
SEO Off-Site €200

 

Punto di forte attenzione all’interno di un progetto web è il SEO, acronimo di Search Engine Optimization, che in gergo tecnico indica tutte quelle attività volte migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca al fine di migliorarne il posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web.

SEO On-Site
Una volta individuate le keywords (parole chiave) legate al proprio business, è necessario posizionarle nei punti strategici all’interno del sito, come titoli e testi: è qui che i motori trovano le keyword da usare per l’indicizzazione di una pagina. Per capire come i motori di ricerca valutano il testo, bisogna immedesimarsi in un visitatore del sito. Le keyword hanno maggior peso quando sono inserite nella parte alta del testo, il perché lo si può scoprire leggendo il post sulla piramide rovesciata. Le keyword hanno un peso diverso se sono all’inizio del paragrafo al centro o alla fine. Altro fattore che può influenzare il posizionamento è quello che viene chiamato keyword density ovvero il rapporto tra testo contenuto nella pagina e le keyword. Generalmente quando una parola, una frase all’interno di un testo è importante viene evidenziata. Per aiutare a far capire al lettore di cosa tratta, vanno evidenziate le parole che gli danno senso perchè quando si scrive un testo è importante pensare prima di tutto al lettore. Altrettanto importanti e fondamentali sono le strutture delle url contenute nel sito: nel caso in cui si utilizzi un cms è molto probabile che di default le sue url siano del tipo http://www.dominio.it/articolo.php?idart=1 e questo potrebbe creare problemi ai fini dell’indicizzazione. Occorre quindi lavorare sulla riscrittura delle url, portando esternamente indirizzi tipo http://www.dominio.it/keyword.html. In questo modo saremo noi a decidere le keyword da associare al link ed il visitatore dalla url sarà in grado di capire dove il link lo porterà. Per completare una buona indicizzazione occorre agire anche sulle immagini, che ricoprono un ruolo sempre più importante per la visibilità del sito sui motori di ricerca. Sempre più spesso le ricerche vengono effettuate su Google immagini per il navigatore hanno un potere evocativo ed associativo, è più facile ricordare un’immagine di un testo. All’interno del codice html per le immagini è previsto l’attributo alt dove è contenuto il testo alternativo, che viene visualizzato nel caso in cui l’immagine non venga caricata ed è questo il posto giusto per inserire le keyword.

SEO Off-Site
Questa tipologia riguarda le tecniche che servono ad aumentare la popolarità del proprio sito, agendo al di fuori delle pagine e dei contenuti del sito stesso, è fondamentale tanto quanto la SEO On-Site e soprattutto una non sostituisce l’altra, ma si tratta di un lavoro parallelo. I principali strumenti di SEO Off-Site sono i social media che permettono di condividere gli articoli di un blog rimandando l’utente che utilizza quel social al proprio sito. Gli esperti di SEO sottolineano continuamente l’importanza della SEO Off-Site, ricordandoci che per ottimizzare un blog come si deve non basta tenere sotto controllo solo i fattori SEO appartenenti al sito per un motivo è molto semplice: i motori di ricerca si sono evoluti, diventando molto più esigenti e differenziando il più possibile i criteri di valutazione dei siti così da fornire risultati sempre di qualità. In poche parole, percependo la tendenza delle aziende di manipolare la struttura e i contenuti del proprio sito web per migliorare la sua performance SEO, i motori di ricerca hanno deciso di prendere in considerazione anche la “popolarità” del sito sul Web. La SEO Off-Site è dunque importante in quanto fornisce ai motori di ricerca un’indicazione di come viene percepito un sito web. Se un blog è utile e interessante è più probabile che abbia più link di altri e che sia menzionato più frequentemente sui social network. Ne consegue che oggi, se vuoi ottenere un buon risultato con i motori di ricerca, è indispensabile sviluppare un consistente sistema di backlink di qualità. Senza questo rischi di buttare via ore e ore intervenendo sulla SEO On-Site senza andare da nessuna parte. Il modo migliore per fare ottenere backlink è quello naturale, ovvero pubblicare sempre contenuti di qualità, in modo che le persone che visitano il tuo blog condividano i link dei tuoi articoli spontaneamente. Tuttavia è un processo piuttosto lungo (ma comunque da fare) e si può dunque ricorrere a delle tecniche ausiliarie di link building. Tra le più efficaci vi è la ricerca di blog affini e scambio di link: esplorando il web in cerca di siti e articoli simili, chiedendo all’autore di inserire il link del tuo articolo all’iterno del suo sito e come merce di scambio, proporre loro di fare lo stesso sul proprio. Il SEO Off-Site richiede impegno e attenzione (senza incorrere nel fare spam), ma imboccata la strada giusta può portare a ottimi risultati di ranking e popolarità.