Il Periodico di Cinema Musica & Tecnologia
Kate
Kate

Kate


la recensione di KATE (2021)
regia di Cedric Nicolas-Troyan

Una killer viene avvelenata dopo una missione fallita. Avrà 24 ore di tempo per scoprire chi l’ha incastrata e vendicarsi. Action-pop-giappo-revenge prodotto da Netflix. Tanto action, tanto sangue, tanti neon, tante canzoni pop giapponesi, tanto Mary Elizabeth Winstead. Per il resto chissenefrega. Se vogliamo fare i pignoli, non ha la classe di John Wick e nemmeno la follia geniale di Tarantino (se ciao), ma questa Kate diverte e non poco e la Winstead ci crede un totale. Sicuramente meglio di quella ciofeca di Jolt con Kate Beckinsale. Mi raccomando, staccate la spina del cervello prima di accendere la tv.