House of Gucci
House of Gucci

House of Gucci

la recensione di HOUSE OF GUCCI (2021)
regia di Ridley Scott

La storia d’amore tra Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci tra soldi, potere, caduta e omicidio. Serviva molto impegno per rovinare una storia già intrigante nella vita vera. Eppure… Sarò brutale, ma House of Gucci è una delusione. Film infinito, senza grinta e senza ritmo. Ritratto trash (volontario e involontario) di una famiglia e della sua caduta nell’abisso (a causa di una donna ? Forse si !). Lady Gaga, brava ma non bravissima (si è vero, sembra Marisa Laurito), Adam Driver al minimo sindacale, tutti gli altri attori completamente (e inspiegabilmente) sopra le righe. Poi c’è Jared Leto, premio “ma perché ?!?!?!” dell’anno. Si arriva a fine film assonnati e con la consapevolezza di aver visto qualcosa di assolutamente dimenticabile. Le risate in sala durante la scena di sesso tra Lady Gaga e Adam Driver non hanno bisogno di commenti.