Midnight Mass
Midnight Mass

Midnight Mass


la recensione di MIDNIGHT MASS (2021)
regia di Mike Flanagan

La piccola isola di Crockett Island, popolata da una comunità di persone molto religiose, verrà stravolta dall’arrivo di un giovane e misterioso prete che porterà doni miracolosi a tutti gli abitanti. Della serie: “Un angelo alla mia tavola”. Mike Flanagan torna su Netflix con Midnight Mass, una nuova serie (pseudo) horror, ma qui l’horror è solo accennato. La fede, la religione, il bigottismo, il fanatismo. Tutti ingredienti che non possono portare nulla di buono. Flanagan ci nasconde il male (puro) sotto il bene, ci travolge, ci sorprende, ci emoziona (tantissimo). Mescola Stephen King e ce lo ripropone con una forza narrativa pazzesca. Preti, padri, madri, figli. Tutti devono espiare i propri peccati, perchè la fede serve a questo, serve a liberarsi. E allora buona messa di mezzanotte a tutti e che il vostro angelo custode vi protegga (ma non troppo). Grazie Netflix (e Mike Flanagan) per questo capolavoro di serie.