Monster Hunter
Monster Hunter

Monster Hunter

la recensione di MONSTER HUNTER (2020)
regia di Paul W.S. Anderson

Un gruppo di soldati, capitanati dal tenente Artemis, si ritrova in un mondo popolato da mostri giganti. Dovranno combattere per sopravvivere… insomma, un “Resident Monster”. Prendete Resident Evil e sostituite gli zombi con i mostri giganti… et voilà, ecco Monster Hunter. Tra Mad Max, Starship Troopers ed Il Regno del Fuoco, è un’avventura innocua per bimbiminchia smanettoni dei videogame. Si potrebbe parlare di come il film non raggiunga mai un livello di intelligenza minimo, ma è talmente divertente che possiamo tranquillamente far rilassare i nostri neuroni per 90 minuti. Mostri giganteschi, guerrieri mohicani, marines armati. Poi vuoi mettere Milla Jovovich che combatte un drago con due spade di fuoco ? Eddai su !!!