Scream
Scream

Scream

la recensione di SCREAM (2022)
regia di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett

Torna l’assassino ghostface nella piccola cittadina di Woodsboro. Vecchi e nuovi personaggi proveranno a fermarlo. Reboot/sequel/remake (o per dirla in una parola “requel”) della saga creata da Wes Craven e Kevin Williamson. Torna tutto: riferimenti meta, citazioni, sbudellamenti. Il duo di registi ci/si diverte un sacco e ne approfitta per analizzare (con cattiveria) il blockbuster horror hollywoodiano (e la pochezza di idee). Niente di rivoluzionario o sconvolgente come qualcuno ha sbandierato. Il nuovo Scream (geniale e provocatoria l’idea di evitare il numero 5 nel titolo) è semplicemente un gioco nostalgico e appassionato per nostalgici e appassionati di horror (di tutti i tipi). Il caro e vecchio Wes, dall’alto, ci guarda divertito e lusingato.