Supernova
Supernova

Supernova

la recensione di SUPERNOVA (2021)
regia di Harry Macqueen

Due uomini, insieme da vent’anni, decidono di partire per un viaggio attraverso l’Inghilterra. La prova del tempo, attraverso il tempo. Due persone unite da una vita nell’ultimo cammino della vita. Il nord Inghilterra e Lake District colorati d’autunno. La malattia, il viaggio (siderale), lo spazio (tempo). Siamo tutti viaggiatori. L’importante è avere qualcuno con cui condividere il percorso. Tempi dilatati, ma Colin Firth e Stanley Tucci in questo Supernova sono da applausi.